web-archive-net.com » NET » E » ENDOCRINOLOGIA.NET

Total: 307

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Associazione tra carcinoma tiroideo papillare e virus dell’epatite C | Endocrinologia
    FarmaExplorer MediExplorer Video MedTv MedVideo Community Allergology Andrology Cardiology Dermatology Diabetology Diagnostics Endocrinology Gastroenterology Genemedicine Gynecology Hematology Hepatology Infectivology Metabolism Nephrology Neurology Oncology Ophthalmology Pediatrics Pharmacology Psychiatry Pulmonology Rheumatology Stemtherapy Urology Vaccines Virology Onco OncoHub OncoChirurgia OncoDermatologia OncoEmatologia OncoGastroenterologia OncoNefrologia OncoNeurologia OncoPneumologia OncoTerapia OncoUrologia UrologiaOncologica Cerca News Farmaci Focus Associazione tra carcinoma tiroideo papillare e virus dell epatite C Alcuni studi clinici hanno mostrato un aumentato rischio di malattia tiroidea autoimmune nei pazienti con epatite B e C così come dopo terapia con Interferone Recentemente è stata dimostrata l associazione tra virus dell epatite C HCV e carcinoma tiroideo papillare Il meccanismo mediante il quale il virus dell epatite C esercita la sua azione oncogena non è noto ma coinvolge il sistema immunitario ed i disordini autoimmuni I Ricercatori dell Unità di Epidemiologia dell Istituto dei Tumori di Napoli hanno osservato un associazione statisticamente significativa tra il virus dell epatite C ed il carcinoma tiroideo papillare OR 3 3 1 5 7 4 P 0 003 Il rischio di tumore tiroideo interessa soprattutto il sesso femminile e le persone con età uguale o superiore ai 50 anni Xagena2003 Montella M et al Oncol Rep 2003 133 136 Indietro Depressione maggiore rischio di epatotossicità con Agomelatina Epatite C gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir PegInterferone alfa e Ribavirina Fibrillazione atriale non valvolare prevenzione dell ictus con Rivaroxaban Farmaci per la riduzione del peso corporeo gli effetti avversi a livello epatico di Orlistat sono molto rari Impiego estetico della Tossina botulinica importanti informazioni di sicurezza Anticoagulanti i limiti del Warfarin Ketoprofene per uso topico e rischio di reazioni di fotosensibilizzazione Cinryze nel trattamento dell angioedema ereditario Trattamento dei coaguli ematici Xarelto raccomandato dal NICE Omega 3 non associati a beneficio nella prevenzione dell infarto miocardico e dell ictus nel post IMA

    Original URL path: http://www.endocrinologia.net/articolo/associazione-tra-carcinoma-tiroideo-papillare-e-virus-dellepatite-c (2016-04-28)
    Open archived version from archive


  • Il linfoma tiroideo primario è una malattia eterogenea | Endocrinologia
    OncoGastroenterologia OncoNefrologia OncoNeurologia OncoPneumologia OncoTerapia OncoUrologia UrologiaOncologica Cerca News Farmaci Focus Il linfoma tiroideo primario è una malattia eterogenea Sono stati analizzati in modo retrospettivo 26 pazienti con linfoma della tiroide I pazienti erano prevalentemente donne età media 59 anni che presentavano un gozzo nodulare in rapida crescita con o senza adenopatia cervicale senza sintomi associati al linfoma per l 81 e all ipotiroidismo nel 61 Una precedente storia di tiroidite di Hashimoto è stata osservata in 11 pazienti Sei differenti sottotipi di linfoma sono stati osservati 13 di 26 50 avevano un linfoma diffuso a grandi cellule B 6 23 avevano un linfoma MALT mucosa associated lymphoid tissue 3 12 aveva un linfoma follicolare 2 7 aveva la malattia di Hodgkin 1 4 aveva un piccolo linfoma linfocitico e 1 4 aveva un linfoma di Burkitt I pazienti con il linfoma diffuso a grandi cellule B presentava un gozzo multinodulare di tipo compressivo adenopatia cervicale 66 malattia disseminata 50 La prognosi non è stata favorevole 44 di sopravvivenza a 5 anni nonostante un trattamento politerapico Il linfoma di MALT si è presentato nei pazienti con precedente storia di malattia di Hashimoto era associato all ipotiroidismo ed a un alto livello plasmatico di anticorpi antitiroidei La prognosi di questi pazienti sottoposti a tiroidectomia totale è risultata buona 100 di sopravvivenza a 5 anni Xagena2002 Thieblemont C et al J Clin Endocrinol Metab 2002 87 105 111 Indietro Depressione maggiore rischio di epatotossicità con Agomelatina Epatite C gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir PegInterferone alfa e Ribavirina Fibrillazione atriale non valvolare prevenzione dell ictus con Rivaroxaban Farmaci per la riduzione del peso corporeo gli effetti avversi a livello epatico di Orlistat sono molto rari Impiego estetico della Tossina botulinica importanti informazioni di sicurezza Anticoagulanti i limiti del Warfarin Ketoprofene per

    Original URL path: http://www.endocrinologia.net/articolo/il-linfoma-tiroideo-primario-e-una-malattia-eterogenea (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Perdita delle ciglia associata all’ipertiroidismo | Endocrinologia
    Indice analitico in Medicina FarmaPedia Banca dati sui Farmaci MedPedia Banca dati di Medicina MediLine Banca dati di news Headlines Search FarmaExplorer MediExplorer Video MedTv MedVideo Community Allergology Andrology Cardiology Dermatology Diabetology Diagnostics Endocrinology Gastroenterology Genemedicine Gynecology Hematology Hepatology Infectivology Metabolism Nephrology Neurology Oncology Ophthalmology Pediatrics Pharmacology Psychiatry Pulmonology Rheumatology Stemtherapy Urology Vaccines Virology Onco OncoHub OncoChirurgia OncoDermatologia OncoEmatologia OncoGastroenterologia OncoNefrologia OncoNeurologia OncoPneumologia OncoTerapia OncoUrologia UrologiaOncologica Cerca News Farmaci Focus Perdita delle ciglia associata all ipertiroidismo I Ricercatori dell Ottawa Eye Institute Canada hanno segnalato il caso di una donna di 19 anni che si è presentata all osservazione accusando una perdita di ciglia dalla palpebra superiore destra Lo studio della funzione tiroidea ha confermato la presenza di un ipertiroidismo La perdita delle ciglia è continuata ed è stato anche osservata la perdita dei capelli prima di iniziare la terapia Dopo aver trattato l ipertiroidismo le ciglia ed i capelli sono ricresciuti La perdita delle ciglia potrebbe essere un segno precoce dello stato ipertiroideo Xagena2002 Jordan DR et al Ophthal Plast Reconstr Surg 2002 18 219 222 Indietro Depressione maggiore rischio di epatotossicità con Agomelatina Epatite C gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir PegInterferone alfa e Ribavirina Fibrillazione atriale non valvolare prevenzione dell ictus con Rivaroxaban Farmaci per la riduzione del peso corporeo gli effetti avversi a livello epatico di Orlistat sono molto rari Impiego estetico della Tossina botulinica importanti informazioni di sicurezza Anticoagulanti i limiti del Warfarin Ketoprofene per uso topico e rischio di reazioni di fotosensibilizzazione Cinryze nel trattamento dell angioedema ereditario Trattamento dei coaguli ematici Xarelto raccomandato dal NICE Omega 3 non associati a beneficio nella prevenzione dell infarto miocardico e dell ictus nel post IMA Il rischio cardiovascolare dei farmaci antinfiammatori permane per molti anni nel post IMA Le statine associate a un aumento del

    Original URL path: http://www.endocrinologia.net/articolo/perdita-delle-ciglia-associata-allipertiroidismo (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Radioterapia orbitaria nell’oftalmopatia di Graves | Endocrinologia
    Diabetology Diagnostics Endocrinology Gastroenterology Genemedicine Gynecology Hematology Hepatology Infectivology Metabolism Nephrology Neurology Oncology Ophthalmology Pediatrics Pharmacology Psychiatry Pulmonology Rheumatology Stemtherapy Urology Vaccines Virology Onco OncoHub OncoChirurgia OncoDermatologia OncoEmatologia OncoGastroenterologia OncoNefrologia OncoNeurologia OncoPneumologia OncoTerapia OncoUrologia UrologiaOncologica Cerca News Farmaci Focus Radioterapia orbitaria nell oftalmopatia di Graves La radioterapia orbitaria nell oftalmopatia di Graves è stata impiegata per più di 60 anni La terapia a base di raggi X o cobalto è stata abbandonata ed ora si utilizzano acceleratori lineari a supervoltaggio 4 6 MeV Nella maggior parte degli studi viene somministrata una dose cumulativa di 20 Gy nell arco di 2 settimane Il successo del trattamento dipende dalla selezione dei pazienti l oftalmopatia attiva di recente insorgenza risponde meglio al trattamento rispetto all oftalmopatia di lunga durata inattiva I segni infiammatori l alterazione recente del muscolo dell occhio e la neuropatia ottica rispondono meglio alla radioterapia orbitaria rispetto alla proptosi e alle alterazioni muscolo oculari di lunga durata I migliori risultati terapeutici si ottengono associando la radioterapia alla somministrazione sistemica di glucocorticoidi ad alto dosaggio Una preesistente retinopatia ad esempio nei pazienti con diabete è una controindicazione alla radioterapia orbitaria per il rischio di un ulteriore danno alla retina Xagena2002 Bartalena L et al Thyroid 2002 12 245 250 Indietro Depressione maggiore rischio di epatotossicità con Agomelatina Epatite C gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir PegInterferone alfa e Ribavirina Fibrillazione atriale non valvolare prevenzione dell ictus con Rivaroxaban Farmaci per la riduzione del peso corporeo gli effetti avversi a livello epatico di Orlistat sono molto rari Impiego estetico della Tossina botulinica importanti informazioni di sicurezza Anticoagulanti i limiti del Warfarin Ketoprofene per uso topico e rischio di reazioni di fotosensibilizzazione Cinryze nel trattamento dell angioedema ereditario Trattamento dei coaguli ematici Xarelto raccomandato dal NICE Omega 3 non associati a beneficio

    Original URL path: http://www.endocrinologia.net/articolo/radioterapia-orbitaria-nelloftalmopatia-di-graves (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Fumo e disordini tiroidei | Endocrinologia
    FarmaExplorer MediExplorer Video MedTv MedVideo Community Allergology Andrology Cardiology Dermatology Diabetology Diagnostics Endocrinology Gastroenterology Genemedicine Gynecology Hematology Hepatology Infectivology Metabolism Nephrology Neurology Oncology Ophthalmology Pediatrics Pharmacology Psychiatry Pulmonology Rheumatology Stemtherapy Urology Vaccines Virology Onco OncoHub OncoChirurgia OncoDermatologia OncoEmatologia OncoGastroenterologia OncoNefrologia OncoNeurologia OncoPneumologia OncoTerapia OncoUrologia UrologiaOncologica Cerca News Farmaci Focus Fumo e disordini tiroidei Il fumo è stato associato alla malattia di Graves ma non è chiaro se il fumo rappresenti un fattore di rischio per altre malattie tiroidee Una ricerca bibliografica eseguita utilizzando Medline ha identificato 25 studi che hanno valutato l associazione tra fumo e malattie tiroidee Il fumo aumenta il rischio di oftalmopatia basedowiana in modo più marcato rispetto alla malattia di Graves Il rischio associato al fumo è significativamente più basso negli uomini che non nelle donne sia per la malattia di Graves che per il gozzo non tossico La tiroidite di Hashimoto e la disfunzione tiroidea post partum sono state anche associate al fumo mentre nell ipotiroidismo non è stata raggiunta la significatività statistica E stato osservato che la cessazione del fumo sembra essere associata ad un minor rischio di malattia di Graves Xagena2002 Vestergaard P Eur J Endocrinol 2002 116 153 161 Indietro Depressione maggiore rischio di epatotossicità con Agomelatina Epatite C gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir PegInterferone alfa e Ribavirina Fibrillazione atriale non valvolare prevenzione dell ictus con Rivaroxaban Farmaci per la riduzione del peso corporeo gli effetti avversi a livello epatico di Orlistat sono molto rari Impiego estetico della Tossina botulinica importanti informazioni di sicurezza Anticoagulanti i limiti del Warfarin Ketoprofene per uso topico e rischio di reazioni di fotosensibilizzazione Cinryze nel trattamento dell angioedema ereditario Trattamento dei coaguli ematici Xarelto raccomandato dal NICE Omega 3 non associati a beneficio nella prevenzione dell infarto miocardico e dell ictus nel post IMA

    Original URL path: http://www.endocrinologia.net/articolo/fumo-e-disordini-tiroidei (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Radioterapia nell’oftlamopatia di Graves: risultati ad 1 anno | Endocrinologia
    Medicina FarmaPedia Banca dati sui Farmaci MedPedia Banca dati di Medicina MediLine Banca dati di news Headlines Search FarmaExplorer MediExplorer Video MedTv MedVideo Community Allergology Andrology Cardiology Dermatology Diabetology Diagnostics Endocrinology Gastroenterology Genemedicine Gynecology Hematology Hepatology Infectivology Metabolism Nephrology Neurology Oncology Ophthalmology Pediatrics Pharmacology Psychiatry Pulmonology Rheumatology Stemtherapy Urology Vaccines Virology Onco OncoHub OncoChirurgia OncoDermatologia OncoEmatologia OncoGastroenterologia OncoNefrologia OncoNeurologia OncoPneumologia OncoTerapia OncoUrologia UrologiaOncologica Cerca News Farmaci Focus Radioterapia nell oftlamopatia di Graves risultati ad 1 anno Lo studio prospettico ha valutato l effetto della radioterapia nei pazienti con oftalmopatia di Graves lieve moderata Sono entrati nello studio 42 pazienti La radioterapia è stata effettuata in un orbita mentre nell altra orbita è stata solo simulata Dopo 6 mesi anche l altra orbita è stata sottoposta a trattamento radioterapico Dopo 6 mesi dall ingresso nello studio non è emerso alcun beneficio né clinico né statisticamente significativo prodotto dalla radioterapia Poiché la radioterapia orbitale non è priva di rischi e non sembra essere efficace il suo impiego nell oftalmopatia di Graves dovrebbe essere riesaminato Xagena2002 Gorman CA Thyroid 2002 12 251 255 Indietro Depressione maggiore rischio di epatotossicità con Agomelatina Epatite C gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir PegInterferone alfa e Ribavirina Fibrillazione atriale non valvolare prevenzione dell ictus con Rivaroxaban Farmaci per la riduzione del peso corporeo gli effetti avversi a livello epatico di Orlistat sono molto rari Impiego estetico della Tossina botulinica importanti informazioni di sicurezza Anticoagulanti i limiti del Warfarin Ketoprofene per uso topico e rischio di reazioni di fotosensibilizzazione Cinryze nel trattamento dell angioedema ereditario Trattamento dei coaguli ematici Xarelto raccomandato dal NICE Omega 3 non associati a beneficio nella prevenzione dell infarto miocardico e dell ictus nel post IMA Il rischio cardiovascolare dei farmaci antinfiammatori permane per molti anni nel post IMA Le statine associate a

    Original URL path: http://www.endocrinologia.net/articolo/radioterapia-nelloftlamopatia-di-graves-risultati-ad-1-anno (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Effetti nel lungo periodo dell’oftalmopatia di Graves sulla qualità della vita associata alla salute | Endocrinologia
    Dermatology Diabetology Diagnostics Endocrinology Gastroenterology Genemedicine Gynecology Hematology Hepatology Infectivology Metabolism Nephrology Neurology Oncology Ophthalmology Pediatrics Pharmacology Psychiatry Pulmonology Rheumatology Stemtherapy Urology Vaccines Virology Onco OncoHub OncoChirurgia OncoDermatologia OncoEmatologia OncoGastroenterologia OncoNefrologia OncoNeurologia OncoPneumologia OncoTerapia OncoUrologia UrologiaOncologica Cerca News Farmaci Focus Effetti nel lungo periodo dell oftalmopatia di Graves sulla qualità della vita associata alla salute Lo scopo dello studio è stato quello di valutare gli effetti nel lungo periodo dell oftalmopatia di Graves sulla qualità della vita associata allo stato di salute nei pazienti sottoposti a radioterapia e o trattamento con Prednisone tra il 1982 ed il 1992 Sono stati inclusi nello studio 168 pazienti Un totale di 163 pazienti hanno completato il questionario sulla qualità della vita associata allo stato di salute HRQL health related quality of life Il periodo di osservazione è stato di 11 7 anni Più della metà dei pazienti presentava diplopia ed il 28 aveva una ridotta acuità visiva Il 60 presentava una proptosi di almeno 20 mm Secondo questa ricerca l oftalmopatia di Graves ha un effetto negativo sulla qualità della vita anche molti anni dopo il trattamento facendo ipotizzare che l oftalmopatia di Graves sia una malattia cronica Xagena2002 Terwee C et al Eur J Endocrinol 2002 146 751 757 Indietro Depressione maggiore rischio di epatotossicità con Agomelatina Epatite C gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir PegInterferone alfa e Ribavirina Fibrillazione atriale non valvolare prevenzione dell ictus con Rivaroxaban Farmaci per la riduzione del peso corporeo gli effetti avversi a livello epatico di Orlistat sono molto rari Impiego estetico della Tossina botulinica importanti informazioni di sicurezza Anticoagulanti i limiti del Warfarin Ketoprofene per uso topico e rischio di reazioni di fotosensibilizzazione Cinryze nel trattamento dell angioedema ereditario Trattamento dei coaguli ematici Xarelto raccomandato dal NICE Omega 3 non associati a beneficio nella

    Original URL path: http://www.endocrinologia.net/articolo/effetti-nel-lungo-periodo-delloftalmopatia-di-graves-sulla-qualita-della-vita-associata-alla-salute (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Produzione dell’insulina mediante cellule staminali embrionali umane | Endocrinologia
    analitico in Medicina FarmaPedia Banca dati sui Farmaci MedPedia Banca dati di Medicina MediLine Banca dati di news Headlines Search FarmaExplorer MediExplorer Video MedTv MedVideo Community Allergology Andrology Cardiology Dermatology Diabetology Diagnostics Endocrinology Gastroenterology Genemedicine Gynecology Hematology Hepatology Infectivology Metabolism Nephrology Neurology Oncology Ophthalmology Pediatrics Pharmacology Psychiatry Pulmonology Rheumatology Stemtherapy Urology Vaccines Virology Onco OncoHub OncoChirurgia OncoDermatologia OncoEmatologia OncoGastroenterologia OncoNefrologia OncoNeurologia OncoPneumologia OncoTerapia OncoUrologia UrologiaOncologica Cerca News Farmaci Focus Produzione dell insulina mediante cellule staminali embrionali umane Il diabete di tipo I è caratterizzato da distruzione autoimmnune delle cellule beta delle isole pancreatiche con conseguente deficit di insulina e completa dipendenza dalla somministrazione di insulina esogena La scarsità di donazioni di pancreas ed il ridotto trapianto delle isole ha portato allo sviluppo della terapia di sostituzione delle cellule beta In coltura sono state usate cellule staminali embrionali umane e si è osservata la generazione di cellule con caratteristiche di cellule beta producenti insulina All esame immunoistochimico l insulina era presente in queste cellule in un alta percentuale Assady S et al Diabetes 2001 50 1691 1697 Xagena2001 Indietro Depressione maggiore rischio di epatotossicità con Agomelatina Epatite C gravi reazioni cutanee dopo trattamento con Telaprevir PegInterferone alfa e Ribavirina Fibrillazione atriale non valvolare prevenzione dell ictus con Rivaroxaban Farmaci per la riduzione del peso corporeo gli effetti avversi a livello epatico di Orlistat sono molto rari Impiego estetico della Tossina botulinica importanti informazioni di sicurezza Anticoagulanti i limiti del Warfarin Ketoprofene per uso topico e rischio di reazioni di fotosensibilizzazione Cinryze nel trattamento dell angioedema ereditario Trattamento dei coaguli ematici Xarelto raccomandato dal NICE Omega 3 non associati a beneficio nella prevenzione dell infarto miocardico e dell ictus nel post IMA Il rischio cardiovascolare dei farmaci antinfiammatori permane per molti anni nel post IMA Le statine associate a un aumento del

    Original URL path: http://www.endocrinologia.net/articolo/produzione-dellinsulina-mediante-cellule-staminali-embrionali-umane (2016-04-28)
    Open archived version from archive